Seguici Su:

Contattaci:

Image is not available
Image is not available
Image is not available
Image is not available
Image is not available

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Slider
Mercoledì, 07 Settembre 2016 16:12

Piante velenose

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Riceviamo e condividiamo il contributo di Linda Olivo.

Nei giardini, nei parchi, in campagna e persino sui nostri terrazzi possono esserci piante, coltivate o selvatiche, tossiche per i cani. Per ridurre il rischio di situazioni spiacevoli o persino pericolose, può essere utile avere qualche informazione in più su avvelenamenti e tossicità di piante.
Per semplificare, ho raccolto le piante sotto le categorie di problemi che possono causare senza andare troppo nello specifico. La raccomandazione, nel caso in cui il cane entri in contatto con queste piante, è consultare il veterinario e non creare allarmismi.

I nostri cani (come anche i gatti o tutti gli altri nostri amici pelosi) sono curiosi di natura e intraprendenti, soprattutto se giovani, di conoscere il mondo che li circonda mediante l'ingestione di tutto ciò che appare nuovo e interessante: in poche parole appetitoso.
Purtroppo l'abitudine di masticare qualsiasi cosa non è tipica solo del cucciolo in periodo di dentizione, ma anche degli adulti che “brucano” fibre vegetali per aiutarsi a liberare l'intestino, aumentando la rapidità di transito delle feci o di liberarsi lo stomaco rimettendo.

Fortunatamente fatta eccezione per Oleandro, Ricino e Tasso, estremamente tossici, in grado di uccidere il cane anche se assunti in quantità limitate, è raro che l'assunzione di una modica quantità di questi vegetali in elenco possano determinare quadri clinici gravi o non risolvibili.
In questi casi, si eseguono terapie sintomatiche perché raramente esistono degli antidoti a questi veleni naturali.

Come già evidenziato, per gran parte delle specie vegetali, solamente l'assunzione di una notevole quantità determina intossicazione; per questo gli allarmismi non sono necessari ma, se si presentano i sintomi di seguito indicati, e abbiamo il ragionevole sospetto della loro causa, è sempre utile riferire tutto ciò al VETERINARIO, prima di attuare qualsiasi rimedio casalingo nel tentativo di disintossicare l'animale (farlo rimettere, dare del latte,...), dato che talvolta tentativi di cura inappropriati possono aggravare il quadro sintomatologico.

Di seguito una panoramica delle piante tossiche per Fido che possa essere d’aiuto per identificarle ed eventualmente segnalarle al veterinario.

rsz begoniaPIANTE TOSSICHE CHE AGISCONO SULL'APPARATO GASTROENTERICO
AZALEA: fam. Ericaceae (Rododendro, Alloro di montagna o Kalmia)
BULBI: fam. Amaryllidaceae (Amarillide, Narciso selvatico, Giunchiglia, Belladonna o Signora nuda), Iridaceae (Iris), Liliaceae (Giglio, Ornitogalo, Tulipano, Aglio, Cipolla, Lino, Colchico)
RICINO: fam. Euphorbiaceae (Croton, Stella di Natale, Macinella)
ABRUS PRECATORIUS (ABRO): fam. Leguminosae (Fagiolo comune, Fava, Occhio di granchio)
EDERA: fam. Araliaceae
VISCHIO: fam. Loranthaceae
FUNGHI: fam. Amanitaceae
MORELLA (SOLANINA): fam. Solanaceae (Solano, Atropa belladonna, Datura, Giusquiamo, Mandragora, Dulcamara)
NOCE: fam. Juglandaceae (Noce inglese, Noce nera)
EUFORBIE: fam. Euphorbiaceae
ALOE: fam. Aloeaceae
FIORE CARDINALE E FIORE BLU CARDINALE: fam. Campanulaceae
LIGUSTRO: fam. Oleaceae
GLICINE: Fam. Fabaceae (Wisteria/Wistaria, Maggiociondolo, Orgoglio delle barbados, Uccello del paradiso e Poiciana nana)
RANUNCOLO: Fam. Ranunculaceae (Elleboro e Anemone)
PRIMULA: Fam. Primulaceae (Ciclamino)
SAMBUCO: Fam. Caprifoliaceae
IPPOCASTANO: Fam. Sapindaceae
IDRANGEA: Fam. Hydrangeaceae
BEGONIA: Fam. Begoniaceae
FICUS: fam. Moraceae
CANAPA: Fam. Cannabaceae
BELLA DI NOTTE: Fam. Nyctaginaceae
AGRIFOGLIO: Fam. Aquifolium

PIANTE TOSSICHE IN GRADO DI CAUSARE MANIFESTAZIONI DI STOMATITE – GLOSSITE
PIANTE ORNAMENTALI: fam. Araceae
nomi comuni: Dieffenbachia, Filodendro, Monstera, Orecchio d'elefante, Alocasia, Calla Lily, Caladium, Skunk Cabbage, Calle, Malanga, Anturio, Spatifillo, Arum Maculatum, Pothos

PIANTE TOSSICHE CHE AGISCONO SUL SISTEMA NERVOSO E MUSCOLI E ORGANI
ORTICA: fam. Urticaceae
TABACCO: fam. Solanaceae
TASSO: fam. Taxaceae
GELSOMINO: fam. Oleaceae
CYCAS REVOLUTA: fam. Cycadaceae
DAFNE: fam. Thymelaeaceae
ACETOSA: fam Polygonaceae
CICUTA: fam Apiaceae
ACONITO: fam Aconitum
GELSEMIUM :f am Gelsemium Sempervirens
NOCE VOMICA: fam Loganiaceae

rsz ciclaminiPIANTE TOSSICHE CHE AGISCONO SUL SANGUE E SULLA CIRCOLAZIONE
AVVELENAMENTI DA GLUCOSIDI CARDIOATTIVI:
OLEANDRO: fam. Apocynaceae
OLEANDRO GIALLO: fam. Apocynaceae
MUGHETTO: fam. Convallariaceae
DIGITALE: fam. Scrophulariaceae (Veronica)
BOSSO: fam. Buxaceae
AVVELENAMENTI DA CIANURI: fam. Rosaceae
nomi comuni: Amarena, Ciliegio, Albicocco, Mandorlo, Melo, Lauroceraso, Pesco, Prugnolo
ORTENSIA. fam. Hydragena Macrophilla
AVVELENAMENTI DA PIANTE CONTENENTI SOSTANZE STUPEFACENTI:
MARIJUANA: fam. Cannabinaceae
STRAMONIO: fam. Solanaceae (Vite trombetta)
ALTRI ALLUCINOGENI:
Fam. Cactaceae: Peyote, Mescal, Cactus
Fam. Convolvulaceae: Epomoea violacea, Ipomoea violacea alba
Fam. Myristicaceae: Noce moscata
Fam. Apocynaceae: Pervinca
Fam. Agariceae: Funghi
Fam. Campanulaceae: Campanula

PIANTE CHE PROVOCANO LESIONI DI NATURA MECCANICA
ARISTE DI GRAMINACEE: fam. Graminae
nomi comuni: Coda di volpe,  Orzo selvatico, Needle and thread grass, Three-awned grass, Cheat Grass, June Grass, Forasacco
ALTRE PIANTE:
Fam. Labiatae: Marrubio
Fam. Zygophyllaceae: Fillaree o Beggar Tick e Puncture vine o Goat weed
Fam. Leguminosae: Erba medica
Fam. Graminae: Sandbur
Fam. Compositae: Cockleburs e Burdock
Fam. Cactaceae: Cactus
Fam. Anacardiaceae: Quercia velenosa e Sommacco
Fam. Asteraceae: Crisantemo, Margerita a crisantemo e Partenio
Fam. Ranunculaceae: Calta Palustre

PIANTE NON VELENOSE DI INTERESSE VETERINARIO
ERBA GATTA: fam. Labiatae
ERBA DEL CANADA ED ALTRE PIANTE DEL GENERE RHUS: fam. Anacardiaceae


rsz linda 2Articolo scritto da Linda Olivo.
Perito Agrotecnico. Diploma specialistico in Agroindustriale e attestati IAL (Regione Veneto) di Apicoltura, Sommelier, Erboristeria, Orto florovivaistico e Operatore Agrituristico.
Ultima modifica il Giovedì, 08 Settembre 2016 11:35
Silvia Sertorio

Responsabile Relazioni Pubbliche e Addetta Stampa di Anima Golden

Sito web: relazioni@animagolden.it
Altro in questa categoria: « Felici e puliti Forasacchi »

Image is not available

Domenica, 25 Settembre 2016

Camugnano (Bo)

Image is not available

Venerdì, 30 Settembre 2016

Italia

Shadow
Slider
Iscrizione Newsletter

Novembre

Image is not available

Storie Golden

Image is not available
Image is not available
Shadow
Slider

Google Consiglia

Slider