Seguici Su:

Contattaci:

Image is not available
Image is not available
Image is not available
Image is not available
Image is not available

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Slider
Giovedì, 27 Ottobre 2016 14:55

Felici e puliti

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Riceviamo e pubblichiamo l'articolo di Cinzia Filipozzi.

Pur avendolo già fatto in passato vogliamo nuovamente dare alcuni consigli sulla cura del proprio cane con una piccola differenza, ampliare la definizione di “Toelettatura”.
Noi crediamo nella concezione olistica del grooming in quanto le cure che destiniamo al nostro amico,
per levargli il fango di dosso o togliergli i nodi, creano un legame con lui e gli trasmettono un sensazione di sicurezza.

Partiamo da quella che dovrebbe essere la giornata tipo di ogni cane, vi assicuro che può sembrare un’introduzione lunga e fuori argomento ed invece questi due punti introduttivi sono fondamentali per il benessere e la pulizia del nostro cane.

Prima di questi due punti introduttivi ci vuole un assunto (un principio di base) da cui prescinderanno tutte le seguenti argomentazioni.
UN CANE CHE SI ALIMENTA CON CIBI DI QUALITA’, CHE VIENE TOELETTATO CON LA GIUSTA REGOLARITA’ E CHE VIENE CURATO QUOTIDIANAMENTE AVRA’ UN PELO FORTE VIVO E IDRATATO CHE POTRA’ SVOLGERE CORRETTAMENTE IL COMPITO A CUI E’ PREDISPOSTO.

LA PASSEGGIATA E IL GIOCO.
Un bisogno primario di tutti i cani è fare attività fisica, serve loro per tenersi in forma, sfogarsi, sviluppare una corretta muscolatura. Durante la passeggiata il nostro amico impara ad allenare l’olfatto, inizia a riconoscere e a catalogare odori diversi.

La passeggiata migliore è quella fatta in compagnia di altri cani, il branco trasmette in lui un senso di sicurezza e allena la sua capacità di socializzazione.

Non stupiamoci se nelle nostre uscite ricercano pozze di fango o mucchi di letame, non pretendiamo che abbiano i nostri stessi gusti.

rsz 14875907 1673177386345706 1166881558 oMi sento di chiudere questo capitolo con una piccola considerazione: dopo la toelettatura è d’obbligo un momento di gioco, preferibilmente all'aperto e con altri cani. Il cane dopo essere stato lavato, pettinato, toelettato, profumato ha bisogno di riaffermare una sua identità nel gruppo.

IL RIPOSO

I cani hanno bisogno di riposo fra un’attività e l’altra, in poche parole devono dormire.

Ricordate che loro spendono molte energie fisiche e intellettuali, una dormita è quello che ci vuole. Il riposo del nostro cane deve avvenire in un luogo dove possa stare tranquillo e rilassato, al riparo da disturbatori di tutte le età e magari che lo esentassero dal ruolo di protettore della casa (o della famiglia, o del branco ... insomma il concetto è chiaro. 

Un cane che gioca e dorme in maniera corretta è un cane equilibrato con cui si può interagire.

Arriviamo ai consigli pratici.
Stamattina siete usciti in passeggiata, il vostro cane ha giocato ed è tornato a casa stanco e sporco.
Fase uno. Stendete una coperta (o simile) in una zona della casa e fatelo riposare sopra di essa.
Una volta asciutto vedrete che la maggior parte della terra sarà caduta e a questo punto passiamo alla fase due.
 
Molti tendono a fare il bagno molto, troppo spesso al proprio cane per togliergli lo sporco di dosso.
Non è assolutamente il caso (e ve lo dice una toelettatrice).

rsz 14859299 1673177316345713 2112476942 oTutti i cani a seconda della razza e delle loro abitudini hanno dei tempi di toelettatura che vanno rispettati, possono certo variare ma senza esagerare.

Io credo che sia molto più importante dotarsi di un buon soffiatore o un ottimo phon, in quanto poter asciugare correttamente il pelo è molto più importante.

Ecco cosa bisogna fare.

Dotarsi di tre semplici accessori:
  • CARDATORE
  • PETTINE LINEARE
  • CONDIZIONATORE SCIOGLINODI
Fare salire sul tavolo il nostro amico zozzone ed iniziare a passargli il cardatore su tutto il corpo, non lasciare che le zone più insidiose rimangano sporche.

Personalmente non mi piace utilizzare salviettine sul pelo del cane se non occasionalmente, preferisco utilizzare un condizionatore bifasico a base di oli essenziali i quali oltre a pulire il pelo lo nutriranno e aiuteranno a prevenire la formazione di nodi e se è il caso a scioglierli.
Quindi, una volta procurato un ottimo condizionatore, spruzziamolo sul cane e passiamo prima cardatore e poi pettine lineare nel senso del pelo.

Chi è in possesso di un soffiatore lo usi puntandolo sempre in direzione del pelo e non contropelo.

Passiamo tutto il cane, non dimentichiamoci delle frange e delle culotte.
Il risultato finale sarà un cane pulito, un pelo ben nutrito e un rapporto ben saldo.

Ogni cane, anche il più indisponente, riesce a cogliere in questi gesti una forma di attenzione e quindi di sicurezza.
Una volta sceso dal tavolo premiamolo con carezze e magari un biscottino.

ALCUNE RISPOSTE A DOMANDE CHE SPESSO CI PONGONO

- IL MIO CANE NON SI LASCIA PETTINARE?
Tutti i cani in partenza, chi più chi meno, possono manifestare del fastidio. Con il tempo però sapranno associare a queste cure una sensazione di benessere e di conseguenza di gratitudine. Non lasciare che sia lui a decidere, siamo noi che ci occupiamo del suo benessere.

- DEVO METTERLO SUL TAVOLO PER FORZA?
Sì per un semplice motivo, per fare un buon lavoro e per farlo quotidianamente devi essere in una posizione ottimale che ti permetta di ottenere un buon risultato senza avere delle ripercussioni alla schiena o alle ginocchia (per chi si mette a terra vicino al cane). Ok, non è un vincolo, ognuno poi è libero di adoperarsi come meglio crede, diciamo che però è un suggerimento

- L’ACETO?
Sull’insalata o al massimo nei casi di rotolamenti su letame, in questo caso ovviamente l’aceto è un’ottima soluzione, assolutamente non deve essere una prassi

- FURMINATO?
Mai, non è una spazzola, è una lama che taglia il pelo senza toglie il sottopelo. All’utilizzatore da l’idea di svolger un gran lavoro in realtà sta soltanto rovinando il pelo del cane. Ragioniamoci con logica, una lama sul cane???

- I CANI HANNO UN GRASSO CHE LI PROTEGGE E LAVANDOLI LO INTACCHIAMO?
Sfatiamo questo mito, il cosiddetto grasso è il sebo (per dirlo in parole povere) che dopo 24/36 ore si riforma completamente. I prodotti utilizzati in toelettatura, come quelli che utilizziamo noi esseri umani, rispettano il PH dei cani e i nostri degli uomini. E’ molto più dannoso lasciare che il pelo e la cute del nostro amico vengano aggredite quotidianamente da inquinamento, pioggia, smog o altro senza aiutarlo.

- IL PELO DEL CANE E’ AUTOPULENTE
Certo, infatti spesso vediamo delle spazzoline uscire dal manto e iniziare a pulire il cane “FIDO HA FATTO CACCA – REPARTO B PRONTI AD INTERVENIRE – SPAZZOLAMENTO PELO ATTORNO ALL’ANO”. Ok, come al solito esagero, ma scherzo. La definizione “Autopulente” ha tratto in inganno molte persone, è molto meglio dire che un cane ben nutrito, ben pettinato, senza sottopelo, ben trattato, insomma un pelo così svolge un ottimo lavoro di protezione.

rsz 14859341 1673177393012372 1483112106 oConcludo dicendo che i miei due “angioletti” non vengono lavati più di quello che consiglio, ogni 45/60 giorni (per i golden)
Ogni giorno compio queste procedure sopra descritte.
Entrambi, pur essendo a volte ... spesso, due monelli, si lasciano pettinare e pulire tranquillamente anzi, quando li chiamo saltano direttamente sul tavolo.
Sì, perfino Lisa.









rsz foto cinziaArticolo scritto da Cinzia Filipozzi di Soul Grooming
"Soul Grooming è un collettivo o come si dice in America una "Crew" (che si addice molto di più in quanto siamo una famiglia) che si occupa non solo di toelettatura ma di benessere dei cani. Insieme lavoriamo, toelettiamo, informiamo sul cibo, inventiamo storie, fumetti e soprattutto facciamo in modo che i cani stiano bene e siano felici.

Soul Grooming è formata da Cinzia (la chiappona), Fabrizio (pelatone), Alessandro (barbuto) e ovviamente Charlie & Lisa (che non sappiamo ancora che ruolo abbiamo)

Ogni giorno che passa però ci rendiamo conto che Soul Grooming è formata da tutti gli amici e clienti che scrivendo post sulla nostra pagina, partecipando attivamente alle storie, passando a trovarci fanno in modo che questo clima di gioia contagi tutti."
Ultima modifica il Giovedì, 27 Ottobre 2016 15:33
Silvia Sertorio

Responsabile Relazioni Pubbliche e Addetta Stampa di Anima Golden

Sito web: relazioni@animagolden.it

Image is not available

Domenica, 25 Settembre 2016

Camugnano (Bo)

Image is not available

Venerdì, 30 Settembre 2016

Italia

Shadow
Slider
Iscrizione Newsletter

Giugno

Image is not available

Storie Golden

Image is not available
Image is not available
Shadow
Slider

Google Consiglia

Slider